Seminario con Mattia Fabris 30-31 Gennaio 2016

Seminario con Mattia Fabris 30-31 Gennaio 2016

30 – 31 Gennaio 2016

LA PRESENZA FISICA DELL’ATTORE

DOVE E QUANDO

-          Il seminario si terrà nel week end 30-31 Gennaio 2016 nei seguenti orari:

  • Sabato 30 Gennaio:  10.00 – 13.00  / 14.00 – 18.00
  • Domenica 31 Gennaio: 10.00 – 13.00 / 14.00 – 18.00

-          c/o l’ex Convento dell’Annunciata di Abbiategrasso (MI)| Via Pontida,1

IL SEMINARIO

Quando si parla di training, in teatro come in qualunque altra disciplina, si parla di allenamento. Se si parla di training fisico si parla dunque di allenamento fisico.

Lallenamento è necessario. Qualunque disciplina lo prevede. Il violinista deve fare molte ore di solfeggi, il free-climber deve fare molte trazioni alla sbarra e potenziare i suoi muscoli, il pittore molto disegno tecnico.

E così lattore. Lo strumento principale dellattore è il proprio corpo, esso è veicolo despressione della voce, è la casa dei sentimenti e della psiche. La prima cosa da fare dunque è allenare il corpo. E cosa vuol dire, in teatro, allenare? Significa diventare consapevoli: di che tipo di strumento abbiamo a disposizione, di quali sono i nostri limiti, le nostre possibilità, di che cosa comunichiamo, dove siamo bloccati e impediti, come possiamo controllarlo e al contempo lasciarlo andarein una parola: consapevolezza.

Ecco, il laboratorio si occuperà di questo. Di consapevolezza. Come? Tramite esercizi, improvvisazioni, giochi, tramite luso della relazione fisica e del movimento nello spazio.

Ancora una cosa: sarebbe bene avere un testo a memoria, che ci piace, che amiamo, che reputiamo importante per noi e su cui non abbiamo ancora lavorato in altri contesti. Perché? Behperché facciamo teatro, raccontiamo storie, e il più delle volte, quello che cerchiamo di fare è dare corpo a delle paroleno?

Mattia Fabris

 

IL PERSONAGGIO 

mattia fabrisSi diploma come attore all’ Accademia d’Arte Drammatica Paolo Grassi nel 1996.
Nel 1997 entra a far parte come socio fondatore della compagnia teatrale ATIR, con la quale partecipa come attore ai seguenti spettacoli, tra gli altri,  per la regia di Serena Sinigaglia: “Romeo e Giulietta” di W. Shakespeare, “Baccanti” da Euripide, “Come un Cammello in una grondaia” tratto da “Lettere di condannati a morte della Resistenza Europea” di Malvezzi e Pirelli, “Where is the wonderful life” di Renata Ciaravino, “Lear- ovvero tutto su mio padre”, da William Shakespeare, “Troiane” di Euripide, “1989 – Crolli”, “Donne in parlamento” di Aristofane, “Nozze di Sangue” Di Garcia Lorca. Nella preparazione degli spettacoli “Lear” e “Troiane” e nei laboratori di formazione della compagnia riveste il ruolo di trainer fisico. Lavora come attore con Gigi dall’Aglio(“Terrore e miseria del terzo Reich” – 1996), Gabriele Vacis (“La rosa tatuata” – 1997 e “Vocazione” – 2004), Bob Wilson – 1997, Cristina Pezzoli (La fine di Shawuot 2008-2009). Insieme al collega Jacopo Bicocchi si aggiudica con lo spettacolo “(S)legati” – ospite nella scorsa stagione di Incontroscena 2014-2015 – il premio Miglior Spettacolo 2014.
Tiene corsi di formazione presso la scuola “campo teatrale” e in varie altre realtà formative teatrali.

per INFO su costi e maggiori dettagli

teatrodeinavigliscuola@gmail.com
348 0136683 – 324 6067434
Facebook: Teatro dei Navigli | Twitter: @TeatroNavigli

Ufficio – segreteria: ex Convento dell’Annunciata, Via Pontida, Abbiategrasso (MI)
Apertura al pubblico: dal MARTEDÌ al SABATO, 15.00 – 19.00